09/07/2007

COMMANDare Lotus Domino ( nserver -c )

Con un semplice file di testo è possibile memorizzare e schedulare una sequenza di comandi che possono essere lanciati sulla console domino tramite il comando:
nserver -c "< listacomandi.txt"

nel file txt è possibile eseguire qualsiasi comando di domino come ad esempio:


- compattazione specifica solo di alcuni database.

load compact dir1\database2.nsf
load compact dir2\database4.nsf


- aggiornamento delle viste di database particolarmente "lenti"

load updall dir\ordini.nsf -V
load updall dir\fatturato.nsf -V


- conversione della posta di una lista di utenti:

load convert -u mail\vrossi.nsf * dwa7.ntf
load convert -u mail\pbianchi.nsf * dwa7.ntf
load convert -u mail\rneri.nsf * dwa7.ntf
load convert -u mail\ubassi.nsf * dwa7.ntf


- Copia di una applicazione notes da utilizzare come ambiente di test:

cl copy dir1\applicazione1.nsf ambientetest\applicazione1.nsf
load updall ambientetest\applicazione1.nsf -V


- oppure lancio di agenti notes:

tell amgr run "dir1\applicazione1.nsf" 'agentAggiornaClienti'
tell amgr run "dir1\applicazione1.nsf" 'agentAggiornaContatti'



Ci sono due possibilità per schedulare il comando:

1. Tramite file bat:

c:
cd\
cd lotus\domino
nserver -c "< ListaComandi.txt"

2. Tramite creazione di un documento Program sul names.nsf del server:

Program Name: nserver
Command Line:-c "< c:\lotus\domino\data\ListaComandi.txt"

5 comments:

Michele Malaguti said...

Funziona anche per eseguire un singolo comando senza usare il file txt?

esempio:
nserver -c "load compact mail\mmalagut.nsf"

Vincenzo Capponcelli said...

Sì funziona, per un singolo comando infatti non è necessario il file txt

Marco Tiraferri said...

Funziona anche per server Domino R5 su Linux?

Cristian D'Aloisio said...

@Marco:
secondo me funziona anche su Linux, a patto di richiamare l'eseguibile del server Domino di Linux: i comandi all'interno del testo sono standard, comandi di console Domino .... Prova ;-)

6p0115703ab228970c said...

Quando si deve ripetere la stessa operazione su più file (es. conversione posta) a mio avviso è più comodo usare il file ind.

Si crea un file con al suo interno le mail da convertire:

mail\prossi.nsf
mail\pbianchi.nsf

lo si salva con il nome mailfiles.ind e lo si copia nella data di notes.

Dalla console del server si lancia:

lo convert -u -f mailfiles.ind * dwa7.nsf