07/10/2007

Attenzione! Ci sono stronzi nella tua azienda!

E' possibile vivere in un ambiente lavorativo senza imbattersi in uno "stronzo"?
Quasi impossibile, secondo il prof. Robert I. Sutton, autore del libro
"Il metodo antistronzi - come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è".

Sebbene il titolo del libro possa far pensare ad un libricino satirico/comico, in realtà è scritto con molta lucidità da un professore di Ingegneria Gestionale presso l'Università di Standford, oltre che consulente di molteplici aziende americane ed europee.

Pare che gli "stronzi" siano presenti in qualsiasi ambiente lavorativo, sia in quelli prestigiosi (es. università) che in quelli più umili (es. fast-food) , senza alcuna distinzione di stipendi, cultura, ecc.

Lo scopo del libro è quello di illustrare efficacemente il comportamento degli "stronzi" e di metterci in guardia dalle malefatte di questi individui, o peggio, essere condizionati a comportarci come loro!

Ad ogni modo, basta un solo stronzo per rovinare un ambiente lavorativo, tanto da renderlo "pesante" a tal punto che la produttività aziendale ne risentirà sicuramente.

Il libro è sicuramente interessante, vi invito a leggerlo perché sebbene crediamo di essere persone attente a non "farci fregare", gli stronzi conoscono tecniche di condizionamento psicologico molto sottili che possono distruggere o comunque ledere la nostra autostima.

E voi, avete esperienza di stronzi in ufficio (anche del passato) che sono invadenti / boriosi/ maleducati/ arroganti/ irriconoscenti ?

Per quanto riguarda la mia esperienza lavorativa pregressa, gli stronzi che ho conosciuto io erano quelli che:
  • avevano una posizione gerarchica intermedia nell'organigramma aziendale
  • erano tecnicamente "sulla via del tramonto", e se ne rendevano perfettamente conto
  • cercavano di prendere i meriti del lavoro altrui (se buono) o di incolpare altri o subalterni (si parla tecnicamente di "inculare")
  • erano apparentemente degli amiconi ma in realtà parlavano male degli assenti e lodavano in modo "teatrale" i presenti
  • erano interessati esclusivamente al loro tornaconto personale, sebbene in pubblico lodavano la "solidarietà, lo spirito di squadra, il bene aziendale"
E voi avete avuto esperienze simili nel vostro ambiente lavorativo (da dipendenti o anche da consulenti) ? Parlate, non siate "timidi" ;-)





Riferimenti:
Il metodo antistronzi (italiano)
The No Asshole Rule: Building a Civilized Workplace and Surviving One That Isn't (inglese)

2 comments:

[m]m said...

mi ricorda qualcuno che forse è lo stesso che ricorda anche a te :)

Cristian D'Aloisio said...

Io so che tu sai che io so ;-)